13.5 C
Lazio

Spirito e vita

ASCENSIONE DEL SIGNORE

Dal Vangelo secondo Matteo (28, 16-20)

In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.
Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono. Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Parola del Signore.

SPIRITO E VITA

Queste poche righe del vangelo di Matteo ci consegnano l’ultimo atto di Gesù per i suoi discepoli e rivelano il mistero del suo ritorno al Cielo nell’Ascensione.
L’essenza di questo mistero sta tutta nel fatto che Gesù ritorna nella gloria celeste in una nuova condizione: disceso come Dio e incarnato, ora sale al Padre come uomo-Dio, portando con sé nel regno dei cieli l’umanità redenta e rinnovata dalla sua morte e risurrezione.

In virtù di questa Ascensione, l’umanità comunica pienamente con la divinità in Cristo e lo Spirito Santo ci partecipa tutta la forza di Dio per compiere la nostra missione di annuncio e testimonianza, come Gesù dichiara in questo testo evangelico odierno.
Il suo potere ci viene donato affinché si compia anche in noi la volontà di Dio, nel miglior modo possibile: a noi sta accogliere con gioia questa vocazione e collaborare con la buona volontà, l’impegno e l’amore a continuare l’opera di Gesù nel tempo, affinché il Vangelo possa essere annunciato a tutti, ogni persona possa avere la possibilità di accedere alla salvezza in Cristo e alla gioia piena della comunione con Dio e con gli altri e al dono beato della vita eterna.

Questa missione che ci viene affidata comporta due considerazioni importanti, come ci ricorda il vangelo di oggi.
Anche noi, come tutti, non siamo perfetti e non abbiamo una fede certa e assoluta:

dobbiamo fare i conti con dubbi e incertezze, che ci possono condizionare soprattutto quando incontriamo difficoltà e tribolazioni. Gesù ce lo ha detto chiaramente:”Un servo non è più grande del suo padrone. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra” (Gv 15,20).
Quest’ultima espressione ci permette di meditare anche la seconda considerazione che dobbiamo fare: la missione che Gesù ci affida è di andare, annunciare, fare discepoli gli altri “insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato”.

È fondamentale capire che non basta annunciare Dio ma dobbiamo aiutare le persone a vivere la vita nuova del Vangelo dando loro il buon esempio e accompagnandolo con amore fraterno nel percorso di conversione e di crescita spirituale. Solo attraverso questa coerenza saremo credibili e ciò che annunciamo sarà ascoltato e praticato.
Ricordiamoci quello che Gesù ci ha detto:”Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici” (Gv 15,12-13).
È importante dedicare del tempo alla nostra vita spirituale, per rafforzare la nostra fede e convertirci più profondamente al bene di Dio (“Può forse un cieco guidare un altro cieco”? [Lc 6,39]).
Solo così, peraltro, potremo avere in noi il desiderio e la forza di realizzare questa missione di gioiosi annunciatori, testimoni e accompagnatori degli altri a conoscere e amare Dio, garantendo a tutti attenzione, sostegno e vicinanza, insieme a Gesù (“Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni…”).

Buona domenica
Don Rossano

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...