“SuperAbile ci ha portato una travolgente energia”

Si chiude tra gli applausi e con una collaborazione aperta a futuri incontri in la due giorni in Piemonte che ha visto Lorenzo Costantini assoluto protagonista

RIVALTA DI TORINO – “SuperAbile ci ha portato una travolgente energia”. Si chiude tra gli applausi e con una collaborazione aperta a futuri incontri la due giorni torinese che ha visto Lorenzo Costantini assoluto protagonista.

Accompagnato dalla preziosissima Roberta Canensi, regista delle due tappe (la 42esima ad Orbassano ai microfoni di Radio Agorà 21, nell’ambito del progetto “Baraccone 13” e la 43esima a Rivalta di Torino presso l’Oratorio Tetti Francesi), il 27enne di Vetralla in trasferta, a 650 km dalla Tuscia, incanta i presenti con la sua personale ed unica storia.

“Lorenzo Costantini – ha scritto Agnese Orlandini – ha portato nel nostro gruppo una travolgente energia fatta di vitalità, ironia, coraggio e determinazione. Lo ha fatto con un progetto importante SuperAbile – ha aggiunto la coordinatrice della parrocchia – grazie alla passione e alla generosità del suo ideatore Alfredo Boldorini. Infine un sincero ed enorme grazie a Roberta Canensi che è stata organizzatrice competente ed affidabile senza la quale questa serata non si sarebbe potuta avverare. I nostri ragazzi sono stati molto toccati da questa esperienza”.

Ed accanto a questo bellissimo evento c’è da ricordare che 24 ore prima SuperAbile Viterbo era stato invitato anche negli studi di Radio Agorà 21, ospiti dell’Associazione “Si può fare” che cura il progetto “Baraccone 13” dove alcuni ragazzi disabili, accompagnati da Denis Comba (ed altri suoi collaboratori), si alternano in studio per raccontarsi e renderli partecipi del progetto inclusivo.

“E’ stata un’esperienza straordinaria quella di SuperAbile ai nostri microfoni – ha detto Denis Comba -. Siamo stati davvero orgogliosi di dare loro voce al loro progetto che è davvero bello ed esclusivo. E’ stata una puntata radiofonica diversa e molto arricchente. Tanti i nostri followers infatti che ci hanno scritto entusiasti. Lorenzo Costantini ci ha spiegato la sua storia fatta di forza, coraggio e rinascita. Ringraziamo lui e Roberta Canensi per avercelo proposto”.

“E’ stata un’emozione diversa – afferma Lorenzo Costantini – presentare il progetto e raccontare la mia storia così lontano da casa, a 650 km. Mi è piaciuto l’ambiente intimo e familiare, ho notato i ragazzi toccati dalle mie parole, sempre attenti e concentrati. Ringrazio Agnese, Don Paolo, Matilde ed in particolar modo Roberta senza la quale questi due giorni non sarebbero stati possibili”.

Progetto SuperAbile

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.