“Tarquinia Nel Cuore” pulisce l’acquedotto settecentesco

I cittadini puliscono l'acquedotto settecentesco e chiedono un piano per l'igiene urbana

TARQUINIA – Concludere il 2018 con un messaggio di amore per la cittadina: è quello che hanno fatto un gruppo di attivisti accomunati da Tarquinia Nel Cuore, che hanno ripulito l’area attorno alle arcatelle dell’acquedotto settecentesco, all’inizio della Via dei Principi.

Una domenica mattina dedicata al rispetto per il proprio territorio, in un’area ad alta valenza storico-archeologica. Alessio Gambetti, Presidente di Tarquinia Nel Cuore, commenta: “Abbiamo raccolto rifiuti domestici, cartacce e troppa plastica; l’impegno di molti tarquiniesi nel diffondere questo forte messaggio civico è encomiabile, e ringrazio di cuore i partecipanti”.

Ma Gambetti sposta l’attenzione su un annoso problema: “Abbiamo un ottimo gruppo di operatori ecologici con un buon coordinamento, ma purtroppo non basta. Occorre un nuovo piano di gestione dell’igiene urbana, che preveda controlli e multe per gli zozzoni, lotta all’abbandono degli ingombranti, una raccolta dei rifiuti più razionale anche nelle aree periferiche e punti di conferimento più decorosi, che prevedano anche attenzione al verde. E poi, ovviamente, incentivi alla riduzione del rifiuto ed al riciclo. E’ stato rimandato troppo: questo strumento serve il prima possibile. Confidiamo nell’azione del Commissario”.