8.2 C
Lazio

Traumatologia forense con gli studenti universitari

VITERBO – Mercoledì 18 marzo 2015 alle ore 15.30 nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università della Tuscia il dott. Antonio Grande intratterrà gli studenti del curriculum Investigazioni e Sicurezza, Corso di Laurea in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, sul tema “ Medicina legale investigativa – Morti traumatiche”.

Dopo il successo del seminario “Scena del Crimine” – Attività di Polizia Giudiziaria – Medicina legale investigativa – il dottor Grande ritorna sulla scena del Crimine parlando agli studenti di traumatologia forense – omicidi perpetrati con arma da fuoco, da taglio, da corpo contundente; omicidi per asfissia violenta (soffocamento, strozzamento, strangolamento, compressione atipica del collo, impiccamento).

La descrizione delle lesività è uno degli elementi fondamentali per risalire al mezzo che ha prodotto il quadro lesivo e delle modalità di esecuzione del fatto traumatico: notizie che unitamente alla determinazione del range temporale in cui il delitto si è consumato possono immediatamente fornire un orientamento per i primi accertamenti di polizia giudiziaria.

Il professor Grande ha effettuato circa 3mila indagini medico legali. E’ autore e coautore di oltre 40 pubblicazioni. E’ stato docente universitario e insegnante in numerosi master. Ha partecipato a corsi di aggiornamento e perfezionamento sia in Europa che negli Stati Uniti. Ha frequentato tra l’altro il prestigiosissimo corso FBI/AFIP Advanced-Forensic Patology Course presso l’Accademia di Quantico. Si è occupato dal punto di vista medico legale della strage di Nassyria (Iraq) e della strage di Kabul (Afghanistan) nella quale persero la vita, a causa di esplosioni di camion bomba,  numerosi militari italiani.

LEGGI ANCHE  Centro antiviolenza, sottoscritto accordo tra comune e soggetto partner
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Fermato dai carabinieri con l'eroina