Treni ad Alta Velocità a Orte, Confartigianato plaude alla proposta di Mauro Rotelli

Il segretario De Simone: “Ricadute positive molteplici, grandi benefici per il mondo delle imprese”

ORTE – “Alta Velocità ad Orte, Confartigianato Imprese di Viterbo accoglie con favore la proposta dell’onorevole Mauro Rotelli”. Andrea De Simone, segretario provinciale dell’associazione, plaude al progetto presentato dal deputato viterbese, membro della Commissione Trasporti della Camera, di trasformare la stazione ferroviaria di Orte in un centro di partenza giornaliera dei treni ad Alta Velocità.

“Il mondo delle micro e piccole imprese, e non solo relativamente al settore dei trasporti, ne trarrebbe grandi benefici – continua -, perché verrebbero snelliti i collegamenti con il resto del Paese e perché le ricadute positive sarebbero molteplici.

Da un lato, infatti, si decongestionerebbe il traffico su rotaia in partenza dalla Capitale, mentre dall’altro si permetterebbe a Orte, ai confini con l’Umbria e già sede dell’Interporto e del casello autostradale, di tornare ad essere uno snodo cruciale del Centro Italia anche per i traporti su ferro.

on l’auspicato completamento della Trasversale Mestre-Civitavecchia, infine, Orte diventerebbe anche il fulcro del collegamento su gomma delle due sponde del Mediteranneo, tirrenica e adriatica. Per il nostro territorio, da sempre isolato sul piano infrastrutturale, e per le nostre aziende sarebbe une vera manna dal cielo”.

“La Tuscia ha ora la possibilità di prendere il treno dello sviluppo – conclude Andrea De Simone -. Ci auguriamo che le Regioni interessate, Lazio e Umbria, unitamente alle amministrazioni locali, seguano con interesse questo progetto: da parte sua, Confartigianato Imprese di Viterbo è pronta a sostenere le istituzioni e gli enti deputati affinché la proposta di Rotelli diventi realtà”.