Tromba d’aria sul litorale, disagi sull’Aurelia

MONTALTO DI CASTRO – Pioggia, gelo e forte vento hanno messo in allerta, sabato sera, forze dell’ordine e protezione civile. Alberi caduti, cartelloni pubblicitari divelti e rallentamenti sulla statale Aurelia. Mentre una tromba d’aria ha scoperchiato il tetto di un capannone. Diverse le chiamate ai Vigili del fuoco e alla sala operativa regionale della Protezione civile. A Montalto si sono registrati rallentamenti al chilometro 110 della strada statale Aurelia, in direzione Grosseto. Qui un albero è caduto in mezzo alla carreggiata e fortunatamente alcuni automobilisti non hanno riportato gravi conseguenze. Altri invece sono riusciti a schivare l’ostacolo, rimosso in tempo dagli operai dell’Anas sotto il controllo dei carabinieri della stazione locale. Stesso scenario poco dopo al chilometro 106, in direzione sud: una pianta è caduta sull’asfalto da Poggio delle Agavi, mettendo in pericolo gli automobilisti. Una squadra di pronto intervento dell’Anas ha evitato il peggio mettendo in sicurezza il tratto dell’Aurelia.

I volontari dell'Aeopc di Tarquinia al lavoro sulle strade provinciali
I volontari dell’Aeopc di Tarquinia al lavoro sulle strade provinciali

Danni ad un capannone a Poggio Martino per una tromba d’aria che ha sollevato il tetto trascinandolo per alcuni metri. Mentre al lido, sulla strada Litoranea, nei pressi del villaggio Mediterraneo, una grossa quercia è stata abbattuta dal vento. In azione i volontari della Prociv Arci di Montalto, che hanno utilizzato le motoseghe per liberare la strada. Al lavoro anche i tecnici dell’Enel e della Telecom per alcuni pali caduti dal passaggio della tromba d’aria.

Non da meno è stata la situazione a Tarquinia. I volontari dell’Aeopc, sotto il coordinamento della sala regionale della Protezione civile, sono intervenuti per rimuovere alcuni alberi caduti sulle strade Aurelia Bis, Litoranea e la Tarquiniese, nei pressi di Tuscania. Mentre polizia e carabinieri hanno diretto il traffico in attesa che i volontari concludessero le operazioni di soccorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.