14.3 C
Lazio

HOME

Pusher arrestati dai carabinieri, sequestrati circa due chili di droga

Sei arresti dei carabinieri in tutta la provincia di Viterbo, sequestrata droga e armi
00:23:05

Nuove misure anticovid: tutte le novità, dalle zone rosse ai turni per le scuole

ROMA - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato in diretta televisiva le nuove misure anticovid. Si tratta di un provvedimento...

Sabato l’ultimo saluto a Fulvio Recchi

MONTALTO DI CASTRO - Si terranno sabato 17 ottobre, alle ore 15:00, presso la chiesa di Santa Maria Assunta i funerali di...

Truffa ad una anziana, 7mila euro il bottino

carabinieri_auto_provinciale_viterboVITERBO – Sono in corso indagini da parte dei carabinieri della provincia di Viterbo, per identificare gli autori di una singolare truffa che è stata compiuta in questi giorni nel capoluogo.

In particolare un uomo, qualificatosi come avvocato, ha telefonato a casa di una signora anziana che viveva da sola avvisandola che il figlio aveva subito un incidente stradale e che per sistemare subito la situazione ed evitare problemi avrebbe dovuto versare la somma di cinquemila euro in contanti come risarcimento danni.

Nella circostanza il sedicente avvocato avrebbe anche passato al telefono della donna un uomo che, fingendo di essere il figlio, ha confermato l’accaduto chiedendo la consegna del denaro ad un assistente dell’avvocato che sarebbe passato a ritirare. Effettuata la consegna ad un uomo molto distinto che si era presentato a casa, dopo mezz’ora la signora ha ricevuto una seconda telefonata nella quale il sedicente avvocato avvertiva che sarebbero serviti ulteriori 2mila euro sempre come risarcimento. Anche in questa circostanza la donna ha consegnato il denaro allo stesso signore che è tornato presso l’abitazione.

Dopo qualche ora la signora ripensando all’accaduto ha chiamato il figlio e si è accorta, confrontandosi con lui, della truffa subita.

Gli investigatori consigliano, in modo particolare alle persone anziane o che vivono da sole, di  non  fidarsi in nessun modo di telefonate strane o che richiedono consegne di danaro ma di richiamare personalmente eventuali parenti coinvolti nella vicenda raccontata e soprattutto, in circostanze del genere, di avvertire immediatamente le forze di polizia onde poter svolgere gli opportuni accertamenti.

- Advertisement -

Altre notizie

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

L’assessore Notazio: “Le bellezze del nostro territorio alla fiera internazionale del Turismo di Rimini”

MONTEFIASCONE - Il Comune di Montefiascone protagonista alla Fiera del Turismo di Rimini. L’assessore al turismo Fabio Notazio, dopo le nuove iniziative...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.