Truffe agli anziani sventate nel viterbese

Pubblicità

Nelle giornate del ponte dell’Immacolata diversi tentativi di truffa sono stati commessi in danno di persone anziane nel viterbese, sempre con le stesse modalità della telefonata sulle utenze telefoniche, spacciandosi o per parenti o per impiegati postali e sollecitando la consegna di ingenti somme di denaro contante.

Tuttavia in questi casi le vittime, sensibilizzate anche dalle molte campagne d’informazione degli ultimi tempi, hanno compreso si trattasse di una truffa e da soli o assieme ai parenti hanno chiamato prontamente il 112.

A Corchiano i malviventi sono riusciti a darsi alla fuga, mentre a Vetralla i militari hanno fermato due persone, che dagli accertamenti svolti non si esclude che poco prima abbiano svolto qualche altra truffa, non ancora denunciata, proprio a Viterbo o in provincia. 

Nei due comuni sono gli ennesimi episodi che si registrano in pochi giorni, questa volta è stato possibile sventarli prima di tutto grazie alla prontezza delle vittime e dei loro parenti, determinante nell’evitare peggiori conseguenze; “ragione per cui – spiega l’Arma dei carabinieri -si rinnova sempre l’invito a tutta la popolazione a fornire la massima collaborazione ai militari, ogni giorno impegnati ad arginare il dilagare di queste tipologie di reati, di cui sono vittime le persone più deboli della popolazione”.

Ultime

A Canepina un incontro sulle truffe agli anziani e sul rapporto social-minori

“Stop truffe agli anziani” e “Social e minori: rischi,...

Sorpreso a spacciare droga, 18enne arrestato dai carabinieri

Nella serata del 3 febbraio, i carabinieri della Compagnia...

Il ladro di offerte religiose fermato a Canino

I carabinieri della stazione di Canino hanno identificato e...