14.8 C
Lazio

Il bollettino: 214 nuovi casi nella Tuscia

CORONAVIRUS
Sul litorale cinque casi a Tarquinia e uno a Montalto di Castro. In totale i casi nella Tuscia salgono a 2.338 di cui 67 sono i casi accertati in strutture extra Asl. Sono invece 18 oggi i nuovi pazienti negativizzati e 681 in totale i guariti

Un invito a nozze

XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo secondo Matteo (22,1-14)

In quel tempo, Gesù, riprese a parlare con parabole [ai capi dei sacerdoti e ai farisei] e disse:
«Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire.
Mandò di nuovo altri servi con quest’ordine: Dite agli invitati: “Ecco, ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e gli animali ingrassati sono già uccisi e tutto è pronto; venite alle nozze!”. Ma quelli non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero. Allora il re si indignò: mandò le sue truppe, fece uccidere quegli assassini e diede alle fiamme la loro città.
Poi disse ai suoi servi: “La festa di nozze è pronta, ma gli invitati non erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze”. Usciti per le strade, quei servi radunarono tutti quelli che trovarono, cattivi e buoni, e la sala delle nozze si riempì di commensali.
Il re entrò per vedere i commensali e lì scorse un uomo che non indossava l’abito nuziale. Gli disse: “Amico, come mai sei entrato qui senza l’abito nuziale?”. Quello ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: “Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti”.
Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti».

Parola del Signore.

UN INVITO A NOZZE

Accettare l’invito di Dio a partecipare alla festa di nozze di suo Figlio, va ben oltre il semplice condividere la gioia di un amico e una ricca mensa: come dimostra ciò che accade a quell’invitato che viene cacciato fuori, si tratta di condividere il suo stesso “matrimonio”!
Gli invitati sono chiamati a unirsi allo sposo nella comunione di amore e nel dono di sé per la salvezza delle anime e l’edificazione del Regno di Dio, attraverso un consapevole e convinto “si” alla Sua volontà.
Ogni vocazione è sempre vocazione all’amore, e per esserne degni dobbiamo vestire nel modo giusto l’uomo nuovo: non si possono indossare abiti casual ma prepararsi con cura e vestire l’abito nuziale.

La nostra vocazione cristiana va scoperta, incontrata, conosciuta, amata e…sposata!
La proposta del Signore è una proposta d’amore, richiede la piena comunione del cuore e della vita.

Tutte le altre proposte del mondo sono solo fugaci flirt, relazioni immature e pericolose, adatte a chi non sa veramente amare. Chi sa amare davvero si dona completamente a chi ama, onora e custodisce la fedeltà, vive serenamente la verità, rifiuta i compromessi dei vizi e rigetta le occasioni del tradimento.

Il vero amore è unione di vita che concepisce e genera sempre nuova vita e rende l’esistenza un dono meraviglioso da condividere.
O Divino Amore, accoglici come tuoi sposi e spose. Promettiamo di amarti e onorarti tutti i giorni della nostra vita terrena, nei tempi sereni e in quelli inquieti, in ricchezza e in povertà, nella salute e nella malattia, finché morte non ci unisca per sempre nella gioia eterna del Cielo.

Buona domenica 
Don Rossano

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...