3 C
Lazio

“Un netto no al prossimo referendum”, presentato il libro del sindaco Castelli di Ascoli Piceno

caci_castelliMONTALTO DI CASTRO – Grande partecipazione di pubblico venerdì 30 settembre per la presentazione del libro “No, caro Matteo” scritto e presentato da Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno. Un importante analisi dei motivi che dovrebbero portare i cittadini a rispondere un netto no al prossimo referendum.

Il primo cittadino di Ascoli Piceno ha illustrato “Le difficoltà che nel momento storico attuale un sindaco si trova ad affrontare nel gestire le poche finanze che il governo centrale lascia a disposizione del Comune, poiché non sempre ad un aumento delle imposte corrisponde una maggiore disponibilità economica da parte dell’amministrazione”, ha dichiarato Castelli.

Molti i dati che l’autore ha portato all’attenzione del pubblico, spiegando inoltre che la riforma dell’articolo 119 della Costituzione peggiorerebbe la situazione delle amministrazioni locali creando un centralismo ancora più rigido nella gestione delle finanze.

“Lo stesso testo referendario è tutta una bugia – ha dichiarato il sindaco Sergio Caci – purtroppo ultimamente ho notato un largo spazio a favore per il sì, ma è fondamentale capire l’importanza di votare per il no. Intravedo in questa manovra un peggioramento della situazione al punto da far perdere l’amore per la politica a coloro che la operano, poiché in seguito alla modifica dell’articolo 119 della Costituzione non vi sarebbe più la possibilità da parte dei sindaci di adoperarsi per il bene della comunità, attraverso le finanze versate dai cittadini per migliorare la qualità dei servizi della realtà in cui vivono”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie