“Un onore per me essere a Sport no limits”

La campionessa della nazionale italiana di paraciclismo e testimonial dell’associazione SuperAbile Viterbo, si racconta in vista della tre giorni nella Tuscia

BASSANO ROMANO – “E’ un onore per me essere a Sport No Limits”. La campionessa della nazionale italiana di paraciclismo, Ana Vitelaru e testimonial dell’associazione SuperAbile Viterbo, si racconta in vista della tre giorni nella Tuscia.

“Ringrazio Alfredo Boldorini ed i ragazzi dell’associazione per questo graditissimo invito – afferma Ana che è anche atleta di -. Sarà l’occasione per trascorrere finalmente un week end insieme a loro. Questo per me è stato un anno molto inteso, con molti impegni e pochissime pause. Dopo la Coppa del Mondo disputata in Canada avevo promesso che si saremo incontrati. Ed alla fine ci siamo riusciti”.

Più volte campionessa italiana, oro e argento ai campionati mondiali ed alle coppe internazionali, Ana Vitelaru sarà per la prima volta madrina dell’evento Sport No Limits.

“Sono testimonial dell’associazione SuperAbile Viterbo da tempo – ricorda -, li seguo sempre e per me sarà molto emozionante raccontarmi sabato 2 novembre nell’incontro pubblico alla Casa delle Culture. Sarà un’occasione speciale non solo per incontrare le istituzioni, le associazioni ed i cittadini bassanesi ma anche per rivedere con piacere Gianni Legni e Tiziano Monti (anche lui Obiettivo 3 di Alex Zanardi) e conoscere Lorenzo Costantini, il primo testimonial ad essere stato coinvolto”.

Associazione SuperAbile Viterbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.