10.4 C
Lazio

Una vittoria di gusto ad “Argentario Terra d’Amare”

ARGENTARIO – Prima importante tappa per l’associazione Terre della Maremma che ha avviato il 2015 con riunioni periodiche e incontri per organizzare la promozione turistica e di immagine, fondamentale per le sfide di questo momento, primo fra tutti Expo a Milano. Tutti i Comuni sono stati coinvolti nell’importante convegno nell’ambito di Argentario Terra d’aMare, alcuni con la presenza dei propri rappresentanti, altri con la presenza più gustosa, quella dei prodotti tipici protagonisti nel pranzo sulla terrazza del Golf Club Terrarossa. Il territorio era comunque totalmente rappresentato, partendo da Monte Argentario, dove si svolgeva l’evento, seguendo con Isola del Giglio, Orbetello, Magliano in Toscana, Capalbio, Manciano, Scansano, Sorano, Montalto di Castro, Tarquinia, Tuscania, Canino, Cellere, Capodimonte, Marta, Arlena di Castro, Ischia di castro, Farnese, Tessennano e Valentano.

La mattinata è stata dedicata al dibattito sul futuro turistico del territorio, moderato dal padrone di casa, il sindaco Alfredo Cerulli, e sfociato in una serie di interventi con giornalisti del settore, professionisti e politici. Tutti hanno condiviso l’idea di costruire un progetto unico e originale, come la Maremma, che attiri il turismo veloce proveniente da Roma e quello stanziale che arriva dal Nord e da tanti paesi europei, innamorati del territorio ma spesso non supportati a dovere.

Terminati i lavori il momento clou, dove l’associazione Terre della Maremma ha potuto mostrare il suo lato più gustoso, oltre al cielo azzurro e alla campagna verde… gli apprezzatissimi prodotti tipici che hanno attirato l’attenzione di tutti gli operatori presenti. Affettati stagionatissimi, in tutte le varianti possibili, formaggi associati a miele, pasta e fagioli, lombrichelli, uova a trippa, tutto accompagnato da pane di ogni tipo, dolcetti tipici e vino, anch’esso del territorio. Un successo confermato dalle file che si sono create, soprattutto davanti ai piatti caldi, con persone tornate più volte al cospetto dei gentilissimi camerieri, pronti a dispensare bontà maremmane.

LEGGI ANCHE  Festeggiano il 18esimo di compleanno in un agriturismo violando le norme anticovid

“Una nuova bellissima giornata, complice un meraviglioso sole che ha esaltato i colori della Maremma – ha sottolineato Leandro Peroni, coordinatore dell’associazione –. E’ una bella soddisfazione segnare questo nuovo successo, con la collaborazione di tutti, con Terre della Maremma abbiamo superato i confini, siamo diventati un’anima sola e queste occasioni di promozione ci convincono sempre di più che siamo sulla buona strada!”

Questo fine settimana Terre della Maremma sarà ancora in Toscana, al Capalbio Fiera Country che attirerà gli appassionati del genere a Borgo Carige dal 3 al 6 aprile, approfittando del turismo pasquale. Il 10 aprile un passo verso Expo 2015, con l’incontro istituzionale tra l’amministrazione capofila dell’associazione Terre della Maremma, Orbetello, i rappresentanti di tutti i comuni, e Zhang Gang, segretario generale dell’Aici, associazione delle imprese di Cina in Italia, delegato dal suo Paese ad Expo 2015 per rappresentare le aziende del settore agro-alimentare. In questa occasione saranno coinvolte imprese locali che apriranno un protocollo di scambio aziendale per interscambi commerciali.

Associazione Terre della Maremma

- Advertisement -

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Viola il divieto di avvicinarsi e aggredisce la moglie, arrestato dai carabinieri