19.7 C
Lazio

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Covid: altra ondata di contagi nella Tuscia

Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 40 a Viterbo, 5 a Capodimonte, 5 a Tuscania, 5 a Montefiascone, 4 a Castel Sant’Elia, 3 a Civita Castellana, 3 a Vetralla, 3 a Vejano, 2 a Vitorchiano, 2 a Valentano, 2 a Soriano nel Cimino, 2 a Canepina, 2 a Vasanello, 2 a Corchiano, 2 a Marta, 2 a Bassano Romano, 1 a Oriolo Romano, 1 a Caprarola, 1 a Capranica, 1 ad Arlena di Castro, 1 a Tarquinia, 1 a Blera, 1 a Bolsena, 1 a Carbognano, 1 a Fabrica di Roma, 1 a Grotte di Castro, 1 a Montalto di Castro, 1 a Nepi, 1 a Piansano, 1 a Ronciglione, 1 a San Lorenzo Nuovo

Torna l’album delle figurine sportive

L’assessore Corona: "Momento difficile, un segnale di vicinanza e speranza al mondo dello sport"

Valentini: «Dalla Regione 30 milioni per la Orte-Civitavecchia»

Riccardo Valentini
Riccardo Valentini

REGIONE – «Oltre 770 milioni di euro per completare le principali opere infrastrutturali e ambientali del Lazio. Tra queste anche la Trasversale Orte-Civitavecchia, per la quale sono previsti 30 milioni di euro, e il raddoppio della Ferrovia Roma-Viterbo. Per quest’ultima, assieme alla tratta Campoleone-Aprilia, sono invece previsti 68,5 milioni di euro. Infine, definanziamento delle opere pubbliche mai avviate. E’ quanto previsto dalla Regione per il 2015». A renderlo noto è Riccardo Valentini, capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

«Entro la fine dell’anno – prosegue Valentini – saranno poi risistemate le strade di 150 comuni del Lazio.  Non solo, ma in Astral sono stati investiti anche 10 milioni di euro per la riqualificazione infrastrutturale di 57 comuni del Lazio. I lavori saranno appaltati tutti entro il mese di febbraio.

Per quanto riguarda infine il definanziamento delle opere pubbliche – spiega il capogruppo di Per il Lazio – la legge di stabilità regionale del 2015 prevede appunto di definanziare le opere pubbliche mai avviate a distanza di tre anni dalla concessione del finanziamento e interamente coperte da fondi regionali. In tal modo – conclude Riccardo Valentini – sarà possibile liberare risorse importanti bloccate su opere che esistono solo sulla carta, destinandole laddove ce ne è veramente bisogno. Sempre al servizio del territorio, sempre al servizio dei cittadini».

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.