Valentini: “Presentata interrogazione sulla questione mascherine”

0

VITERBO – (ricev. e pubb.) Nei giorni scorsi si è appreso dalla stampa degli acquisti da parte della Provincia di Viterbo di mascherine per protezione da coronavirus.
Sull’importanza di tali dispositivi nulla da dire, anzi come gruppo “per i
beni comuni” avevamo presentato la proposta di distribuirle ai cittadini
prendendoci come risposta dei sorrisi e battute varie, tuttavia dalle
notizie è emerso che sono state acquistate 1000 da una Società al
prezzo di €0,60 più iva ciascuna ed altre da un venditore diverso ad €
1,40 più iva cadauna.

Considerato il maggior prezzo pagato, corrispondente a più del doppio,
tenuto conto che tale venditore non era l’unico produttore da cui poter
acquistare, e preso atto di altri particolari rilevati dai giornali, nel rispetto
della funzione istituzionale, abbiamo ritenuto opportuno presentare
un’interrogazione al Presidente al fine di avere delle spiegazioni
dettagliate, qualora ce ne fossero.

L’interrogazione formalmente è stata presentata al Presidente, ma se ci
fossimo riferiti alla maggioranza di governo i destinatari sarebbero potuti
essere molteplici, a partire dai Consiglieri Provinciali di Forza Italia,
passando per quelli della Lega e Fratelli D’Italia ed arrivando a quelli del
PD.

Proprio nel mese di aprile in cui è stato effettuato l’acquisto citato infatti
si è tenuta la celebrazione del matrimonio politico tra tutte queste forze,
prima sulla stampa e poi con decreto ufficiale.

Inoltre al Presidente Nocchi, come Presidente dell’ato e azionista
importante di Talete chiediamo di sapere se corrisponde al vero che
Talete ha acquistato dalla medesima società mascherine per una cifra
complessiva di circa 2200 euro.

Speriamo che questa larga maggioranza possa almeno servire ad
evitare superficialità e disattenzioni, ma se queste sono le premesse purtroppo ne dubito.

Fabio Valentini – Consigliere Provinciale (per i beni comuni)