Venerdì la città ricorda le vittime dei bombardamenti

Alle ore 11 la celebrazione eucaristica alla basilica di San Francesco

0

VITERBO – Venerdì 17 gennaio la giornata commemorativa delle vittime dei bombardamenti su Viterbo. Alle ore 11, presso la basilica di San Francesco, è prevista, come tutti gli anni, la celebrazione eucaristica officiata dal vescovo Lino Fumagalli, alla quale interverranno rappresentanti istituzionali, autorità civili e militari e una rappresentanza dell’associazione delle vittime di guerra.

Ormai da molti anni la comunità parrocchiale di san Francesco ricorda quel triste giorno del 1944 con la preghiera e la vicinanza verso i parenti e gli amici delle vittime. Da qualche anno inoltre si è ritenuto opportuno estendere la commemorazione a tutte le vittime dei bombardamenti sulla città di Viterbo.

A conclusione della celebrazione religiosa si procederà alla deposizione di due corone, prima al monumento a piazza San Francesco e poi al cippo di piazzale Gramsci (ingresso parcheggio area Garbini). Per consentire il regolare svolgimento degli appuntamenti in programma, sarà istituito il divieto di sosta in piazza San Francesco, dalle ore 8,30 fino a cessata necessità. Dalle 11,30, a piazzale Gramsci, potrebbe essere interrotta la circolazione veicolare, limitatamente alla durata della deposizione della corona. Il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena invita la città a partecipare.

“Una ricorrenza triste, che fa parte della storia della nostra città – ha sottolineato il sindaco Arena – Una data che riporta alla memoria quanto accaduto quel 17 gennaio del 1944. Con questa giornata commemorativa vogliamo ricordare quanto accaduto quel giorno, e  rendere omaggio alle tante persone che persero la vita perché colpite dalle bombe o perché rimaste sotto le macerie di quel bombardamento e di tutti gli altri avvenuti nella nostra città. Invito tutta la cittadinanza a partecipare alla giornata commemorativa”.