A Vetralla un trattore hi-tech che si guida da solo

VETRALLA – Riconosce le piante, stabilisce quanto prodotto dare e mappa il terreno. Non è “Farming Simulator”, la famosa app di simulazione per gli amanti dell’agricoltura, ma un vero e proprio trattore agricolo che si guida da solo grazie a un innovativo sistema satellitare. A sperimentarlo è un’azienda agricola creata da Paolo Reali, giovane imprenditore di Vetralla. A renderlo noto è Bruna Rossetti, presidente di Confcooperative Lazio Nord.

“Con questo sistema – spiega Paolo Reali della Agromeccanica di Vetralla – vediamo quanto prodotto stiamo dando per ettaro, la velocità, dove siamo passati e dove non siamo arrivati. Vengono segnalati anche sassi e buche, così come gli alberi che non vanno trattati. Il tutto tramite un monitor. Se per caso uno si dovesse sbagliare e passare su una fila già trattata, il computer lo riconosce e spegne automaticamente lo spandimento del prodotto. Altra importante novità – spiega Reali – è appunto la precisione che, grazie alla tecnologia, garantisce un risparmio di gasolio e prodotti, aggiungendo la mappatura dei terreni”.

“Un’agricoltura di precisione – conclude Bruna Rossetti – che mette insieme innovazione e tutela ambientale al servizio del territorio. Un’agricoltura che ancora una volta vede come protagonista le nuove generazioni”.