Violenza in casa, arrestato il compagno

Si è conclusa con l’arresto dell’uomo, la vicenda di maltrattamenti posti in essere da un cittadino di origine albanese ai danni della propria convivente. La vittima è la giovane donna che già nell’ottobre scorso fu soccorsa dai carabinieri in quanto reclusa dal compagno in casa dopo aver subito percosse.

L’intervento dell’Arma e l’attivazione del codice rosso avevano fatto emergere un trascorso di convivenza della coppia segnato progressivamente da un atteggiamento sempre più morboso e violento da parte dell’uomo, che in più occasioni l’aveva maltrattata e privata della libertà personale.

In quell’occasione il compagno della vittima fu denunciato e la donna avviata presso una località protetta per sottrarsi alle angherie del convivente. Tuttavia, nel corso delle successive settimane, la giovane aveva deciso di perdonare il compagno, sicura che l’intervento dei carabinieri lo avesse dissuaso dal porre in essere quegli atteggiamenti violenti e possessivi che avevano oppresso la sua esistenza e per questo era tornata da lui.

Le violenze, però, sono riemerse e dopo una nuova aggressione che aveva richiesto il ricorso a cure mediche all’inizio del mese di dicembre, nonostante il diniego della vittima a presentare nuova denuncia per quell’episodio. I carabinieri del Norm della Compagnia di Pitigliano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Grosseto, hanno attivato un mirato servizio di intercettazione al fine di monitorare le condotte domestiche, immortalando, in tal modo, una feroce e reiterata aggressione da parte del convivente, interrotta solo dall’arrivo dei carabinieri già pronti ad intervenire.
Questa volta per l’uomo si sono aperte le porte del carcere.


PRESUNZIONE DI INNOCENZA
Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono svolte
indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema
penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è
tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è
considerata colpevole fino alla condanna definitiva.

Ultime

Fratelli del Cristo Risorto, l’8 e il 9 luglio la cena di beneficienza

Torna dopo due anni di sosta la cena di...

A Tarquinia torna la magia del DiVino Etrusco

Degustazioni, incontri tematici, appuntamenti mirati alla promozione e alla...

Luca Mocchegiani Carpano apre il ciclo di incontri “Tra terra e mare”

 Le strutture portuali di epoca romana di Testaccio, dal...

Donna rischia di annegare a Spinicci. Salvata dall’Ispettore di Polizia Locale Paolo Monti

Nel tardo pomeriggio del 29 giugno, sul litorale tarquiniese,...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.