“Voglio correre più forte della malattia”

Laura Roccasalva, 28enne di Rocca Priora (RM), Obiettivo 3 di Alex Zanardi, tesserata ASD Anmil Sport con il suo gruppo di “SclerosiBikers”, nuova testimonial dell’Associazione SuperAbile Viterbo

0

ROCCA PRIORA (RM) – “Voglio correre più forte della malattia”. Laura Roccasalva, tesserata ASD Anmil Sport Italia, nuova testimonial dell’Associazione SuperAbile Viterbo.

“Da quando mi hanno comunicato la sclerosi – ha detto la 28enne di Rocca Priora – ho reagito al contrario. La malattia tende a togliere forza muscolare, io al contrario, ho iniziato a correre in bici ancora più forte”.

Dopo aver mosso i primi passi con l’AS Roma Ciclismo “è stata una bellissima esperienza” da pochissimo entrata a far parte prima di Obiettivo 3, il progetto di Alex Zanardi, quindi del gruppo del presidente Pierino Dainese. “Con l’ASD Anmil Sport Italia – dice – siamo tutti sullo stesso livello, simpaticamente ci chiamiamo ScleroBikers”, e si stanno aprendo nuovi orizzonti per lei.

“Mi piace molto allenarmi – prosegue Laura -, faticare, impegnarmi con costanza. Lo sport mi ha salvato, devo molto allo sport. La sclerosi tende all’immobilità, io invece voglio muovermi il più possibile e migliorare il rapporto con la bicicletta”.

Laura Roccasalva, che nella vita di tutti i giorni sta perfezionando gli studi, con stage ed ultimi anni all’università “il mio sogno è fare la grafica multimediale”, ha raccolto l’invito di Alfredo Boldorini come nuova testimonial dell’associazione SuperAbile Viterbo.

“Sono stata onorata della chiamata di Alfredo – conclude Laura -. E’ una bellissima idea progettuale che mi trova assolutamente d’accordo. Essendo praticamente quasi sempre a Roma anche io potrei dare il mio contributo al progetto. Grazie per aver pensato a me”.

“Ringraziamo Laura per essersi unita a noi – dice Alfredo Boldorini, presidente dell’Associazione SuperAbile Viterbo APS -. Ragazza solare, determinata e vogliosa di migliorarsi. Conosciuta nella trasferta di Padova a dicembre, Laura Roccasalva non solo ha davanti a sé un futuro radioso ma rappresenta l’esempio che nella vita, malgrado le avversità, non bisogna mollare mai”.